Project Cars GO: ecco lo spin-off per mobile

Slightly Mad Studios ha annunciato Project CARS GO, uno spin-off del popolare racing game destinato però ai dispositivi mobile

…ora in fase di sviluppo presso gli studi di Gamevil.

Al momento, le informazioni sul neo annunciato progetto scarseggiano, poiché il titolo è ancora in fase di sviluppo presso gli studi di Gamevil: per questo motivo, oltre all’annuncio, non è stato svelato né il periodo di debutto né su quali piattaforme mobile arriverà – anche se è facilmente intuibile che il titolo approderà sia su Android che iOS.

Project CARS GO, secondo Slightly Mad Studios,  promette un’esperienza di gioco divertente, progettata appositamente per i dispositivi mobile in cui saranno presenti vetture con licenza ufficiale e di un sistema per personalizzare il proprio bolide. Project CARS GO sembrerebbe avere tutte le carte in regola per essere un ottimo competitor, visto che attualmente la scena è dominata da Real Racing di EA e Asphalt di Gameloft.

Ian Bell di Slightly Mad Studios hanno annunciato brevemente l’arrivo di Project CARS GO in un comunicato riportato anche Eurogamer.net 

Insieme a Gamevil, Project CARS GO metterà i giocatori al posto di guida, garantirà un’esperienza racing adrenalinica ma in un modo completamente nuovo. Il genere dei racing game può vantare una grande fanbase, e molto presto saremo lieti di raggiungerla anche sul versante mobile.

Riponendo la fiducia a Ian Bell, restiamo in attesa di nuove informazioni in merito a questo spin-off!

Commenti

commenti

Nato a Maratea nel lontano 1989, il nostro caro Dexios ha intrapreso la carriera da Pc Gamer da quando aveva soli 4 anni davanti al 386 del padre con un gioco veramente tranquillo: DooM. Da allora non ha mai smesso di giocare e di coltivare la sua passione per i videogiochi e l'informatica (pensate, è diventato anche Analista dei miei c...oglioni programmatore). Scrivere per una rivista di videogiochi è sempre stato il suo sogno nel cassetto e ora finalmente il suo sogno è divenuto realtà... come la scimmia a tre teste... giusto?

Leave a Reply