Xbox Game Pass: promozione, titoli indie e Gears Of War 4

Xbox Game Pass è l’ultimo progetto nato in casa Microsoft e, pian piano, sta crescendo sempre di più. Ci sono tante novità riguardo a Xbox Game Pass, ma andiamo con ordine. 

Come vi avevamo spiegato in questa news, Xbox Game Pass è il servizio di Microsoft, partito intorno a Giugno di quest’anno, che permette, al costo mensile di circa 10€, di poter accedere ad una libreria (che cambia di mese in mese con la rimozione e l’aggiunta di nuovi giochi) composta da oltre 100 titoli videoludici da poter scaricare e giocare in qualsiasi momento, a tal punto da esser definito da Sadella, CEO di Microsoft, come “un Netflix per i videogiochi“.

La prima novità è un netto taglio di prezzo. Microsoft, infatti, ha deciso di avviare una promozione per Xbox Game Pass e Xbox Live che terminerà intorno a fine mese: il costo di un mese sarà solo un euro per ciascun servizio. Microsoft in questo modo, cercherà di invogliare gli utenti a provare Xbox Game Pass sperando che siano interessati dal servizio e che continuino l’abbonamento nei mesi successivi: a solo un euro è comunque un’ottima occasione per provarlo durante un mese.

La seconda novità arriva direttamente dall’account Twitter di Larry Hryb, meglio conosciuto come Major Nelson. Hryb ha postato un breve video che ritrae un talloncino di Xbox Game Pass circondato man mano da quattro spille con il loro di Gears Of War, il tutto condito con la scritta “December 1st”.

Questo significa, probabilmente, che Gears Of War 4 entrerà a far parte della lista degli oltre 100 giochi scaricabili con Xbox Game Pass a partire dal 1 Dicembre.

Ultima novità, ma non per importanza, è la dichiarazione di Chris Charla, responsabile del programma ID@Xbox, riguardo ai titoli indie e al servizio Xbox Game Pass. In un’intervista per il sito AusGamers.com, Charla rivela che, secondo lui, questo servizio, oltre alle tante triple A, potrebbe dare maggior visibilità a molti titoli indie che verranno aggiunti alla lista durante i vari mesi: “Una delle cose positive è che con programmi come Games With Gold e Xbox Game Pass possiamo assicurarci di aiutare questi grandi titoli a non sparire nei flussi delle uscite. Allo stesso tempo, lavoriamo molto per dare più visibilità e penso che per gran parte degli sviluppatori indipendenti farsi notare è una delle cose più difficili. Come fai ad emergere? Come riesci a far sì che il pubblico che hai puntato veda il tuo gioco?”.

Un pensiero importante quello di Charla che, giustamente l, vuole promuovere quella parte del mercato videoludico, come i titoli indie di qualità, che meriterebbe più visibilità di quanta ne abbia ora.

Voi cosa ne pensate del servizio Xbox Game Pass? Lo avete già provato o approfitterete della promozione di Microsoft?

Commenti

commenti

Nato nel 1993, per quei pochi che lo conoscono su internet è VenomA7X. Originario della provincia di Lecce, si è trasferito da qualche anno a Torino. Ha iniziato a videogiocare all’età di 5 anni, quando i suoi genitori gli regalarono una PS1 e da quel giorno non ha mai più smesso. Nonostante possieda la PS4, preferisce il PC come piattaforma su cui giocare e gli RPG come genere preferito.

Leave a Reply