Strangers in a Strange Land: caro Steam, ti frego così!

A inizio di questo mese Steam ha comunicato alla software house SOMG di censurare parti del suo videogioco.Strangers in a Strange Land, per chi non lo conoscesse, è un Thriller a tema decisamente erotico e il titolo, dopo aver riscosso un certo successo nelle sue vendite, ha ricevuto una bastonata da parte di Steam.

Stando a quanto riportato dai programmatori, Steam ha chiesto di modificare alcune scene del gioco per rendere il prodotto compatibile con le politiche di Valve, ovviamente per evitare che il proprio titolo fosse rimosso dal catalogo SOMG ha deciso di rimuovere i contenuti incriminati.

Ci sembra quasi inutile dire che, subito dopo la censura, è scoppiato il putiferio tra gli utenti di Steam, accusando Valve di avere un comportamento decisamente poco equo, considerato che sulla propria piattaforma esistono titoli decisamente più espliciti di Strangers in a Strange Land e che la decisione su quale titolo censurare e quale non sia dovuto esclusivamente alla popolarità del gioco e non ai suoi contenuti.

Mentre la tempesta mediatica ha mietuto vittime di insulti e improbabili e futili minacce di morte, gli sviluppatori di SOMG hanno fatto sapere, tramite un post su Steamcommunity, di aver pubblicato una patch su Google Drive di circa 1.8GB che sostituisce i file di gioco e rimuovere la censura imposta da Steam. Purtroppo inserendo questa patch non sarà possibile giocare ai salvataggi esistenti e sarà necessario dover iniziare una nuova partita.

 

Playerinside.it non si assume nessuna responsabilità per la perdita della vista a causa della fruizione di questo videogioco e nemmeno di eventuali calli o irritazioni da sfregamento.

Commenti

commenti

Nato a Maratea nel lontano 1989, il nostro caro Dexios ha intrapreso la carriera da Pc Gamer da quando aveva soli 4 anni davanti al 386 del padre con un gioco veramente tranquillo: DooM. Da allora non ha mai smesso di giocare e di coltivare la sua passione per i videogiochi e l'informatica (pensate, è diventato anche Analista dei miei c...oglioni programmatore). Scrivere per una rivista di videogiochi è sempre stato il suo sogno nel cassetto e ora finalmente il suo sogno è divenuto realtà... come la scimmia a tre teste... giusto?

Leave a Reply