A.A.A. cercasi Stormlands disperatamente…

Galeotta fu la lettera S. Stiamo parlando di Stormlands, titolo di casa Obsidian Ent. esclusiva Xbox One.

Ma come Scalebound prima di lui, questo gioco ha dovuto subire una rovinosa cancellazione. Il CEO di Obsidian Ent., Feargus Urquhart, ha recentemente rilasciato un’intervista chiarificatrice a Eurogamer in merito al destino del titolo.

L’idea di Microsoft era quella di farci realizzare un The Witcher da giocare con un amico, ma ve lo immaginate: vedere una creatura gigantesca in lontananza, avvicinarvici e trovare altri giocatori? Un raid di 40 giocatori che corrono tutti attorno a questa creatura per combatterla.

Continua dicendo che: “Quindi, mentre si combatte, tutto è salvato sul cloud. Alla fine avremmo dovuto realizzare una sorta di replay, editandolo in qualche modo, per essere poi consegnato a tutti quelli che hanno giocato e partecipato ai raid. È questo ciò che ci era stato proposto di fare.

Creare un Monster Hunter mixato a The Witcher (insomma unire i due RPG di successo delle due dirette concorrenti, Nintendo e Sony) era nelle intenzioni di Microsoft. Ma qui entra in gioco il vice presidente della casa di sviluppo, Chris Parker, il quale afferma: “L’obiettivo di Microsoft era di fare molte cose nuove. Nessuna di queste avrebbe dovuto rispettare uno standard dei videogiochi, non avrebbero mai accettato una formula collaudata. Ci hanno spinto a pensare a un nuovo approccio, a qualcosa di diverso e a come cambiare ciò che era stato fatto fino ad allora.”

Il titolo era stato ideato nel lontano 2006, per far parte del parterre di titoli Xbox 360, e dal 2011 Microsoft ha deciso di appoggiare il titolo ancora in stato embrionale di sviluppo.

Perciò il “grande progetto” avrebbe dovuto far parte della line-up di Xbox One, ripagato con il contratto più grande mai firmato dalla Obsidian. A causa di ripensamenti recenti da parte di Microsoft, che non supporta più il progetto sotto ogni punto di vista a quanto pare, il titolo è stato messo da parte poi totalmente cancellato dalla line-up delle esclusive di casa Microsoft.

Commenti

commenti

Cresciuta a videogame e sport, ma anche fumetti, manga e tanto altro di nerd. Spero di potervi trasmettere la mia immensa passione per questa splendida forma d'arte qual è il videogioco, che ci unisce tutti.

Leave a Reply