AbleGamers Charity crea sistemi di controllo per disabili

AbleGamers Charity, organizzazione non profit fondata nel 2004, ha presentato due nuove tecnologie che permettono alle persone disabili di videogiocare – obbiettivo da sempre perseguito dalla fondazione statunitense.

Alla Special Needs Fair and Expo in Pennsylvania sono stati mostrati due nuovi dispositivi: l’Eye Tracker 4C, che permetterà di giocare tramite il movimento degli occhi, e l’Adroit Switchblade, un particolare controller che può essere adattato alle console e al PC.

È un’arte che ci permette di saltare, correre ed essere chi vogliamo” dice il fondatore di AbleGamers Mark Barlet, un veterano dell’Air Force che ha deciso di creare l’associazione dopo aver visto gli effetti generati dalla sclerosi multipla su un caro amico.

AbleGamers è da sempre attiva nella ricerca di possibilità che possano permettere a tutti di godere al meglio di un’esperienza videoludica, fornendo anche consulti con espereti per determinare quale tecnologia sia adatta alla disabilità del giocatore.

Commenti

commenti

Fiorentina datata 1993, mi piacciono le correnti artistiche del Surrealismo e del Romanticismo, i romanzi gotici del diciannovesimo secolo, i film horror e i classici in bianco e nero, i viaggi nel Nord Europa e i videogiochi - Warning: nessuna di queste passioni prevale sulle altre.

Leave a Reply